Blog - Nios4 - 16/01/2019

Fattura elettronica: come registrare il codice destinatario

Ecco alcune informazioni importanti sul codice destinatario (conosciuto anche come codice univoco o codice SDI): vedremo cos'è, come registrarlo sul sito dell'agenzia delle entrate e come si ricevono le fatture elettroniche.

Cos’è il codice destinatario?

Il codice destinatario è un codice che deve essere inserito all’interno della fattura elettronica per recapitare il documento al destinatario giusto. Il codice è formato da 7 caratteri alfanumerici ed è univoco; viene rilasciato dall’agenzia delle entrate ed individua il destinatario delle fatture oppure il suo intermediario, ovvero un portale accreditato per l’invio e la ricezione delle fatture.

Al fine di ricevere correttamente le fatture elettroniche, bisogna registrare il proprio codice destinatario sul sito dell’Agenzia delle entrate, per far sì che sia automaticamente collegato alla propria partita IVA e venga utilizzato dal Sistema di Interscambio per consegnare i documenti passivi.

Come registrare il codice destinatario

Per ricevere le fatture elettroniche occorre registrare il proprio codice destinatario a cui fare arrivare tutte le fatture passive.

La procedura da seguire è la seguente:

1. Accedere alla sezione “Fatture e Corrispettivi” tramite il link https://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it/portale/. Apparirà la seguente schermata:

 

Fig. 1

 

Per entrare bisogna effettuare il login con il Codice Fiscale o il Codice Entratel oppure con lo SPID o la CNS ovvero la carta nazionale dei servizi.

 

2. Nella sezione “Servizi Disponibili” cliccare sulla sezione “Fatturazione Elettronica”:

 

Fig. 2

 

3. Cliccare su “Registrazione dell’indirizzo telematico dove ricevere tutte le fatture elettroniche”:

 

Fig. 3

 

Nel campo Codice Destinatario occorre inserire il proprio codice o il codice fornito dall’intermediario.

 

Fatture elettroniche e codice destinatario

Il sistema di interscambio consegnerà le fatture al codice registrato. I dati inseriti in questa sezione avranno la priorità rispetto a quelli inseriti sulle singole fatture. Quindi se il fornitore dovesse sbagliare a inserire il codice o inserisse il codice generico, le fatture verrebbero comunque recapitate al codice inserito sul sito dell’agenzia delle entrate, solo nel caso in cui non venga registrato nessun codice sul sito, le fatture elettroniche verranno recapitate al codice inserito nella fattura.

 

Scarica la nostra guida sulla corretta compilazione della fattura elettronica standard con Nios4


< Indietro

Hai bisogno di più funzioni per il tuo lavoro?

expand_less